News

In Gazzetta Ufficiale la LEGGE ANTICORRUZIONE

Posted by:

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge n. 3 del 9 gennaio 2019 (c.d. “LEGGE SPAZZACORROTTI”) intitolata “Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e dei movimenti politici”.

Quali sono le principali novità?

  1. Daspo per i corrotti: in caso di condanna superiore ai due anni di reclusione per reati contro la P.a., l’incapacità di contrattare con la P.a. e l’interdizione dai pubblici uffici divengono perpetue; la riabilitazione non produce effetti sulle pene accessorie perpetue, che si estingueranno solo con il decorso di almeno 7 anni dalla riabilitazione, quando il condannato abbia dato prove effettive e costanti di buona condotta; l’incapacità di contrattare con la P.a. viene introdotta anche come misura interdittiva applicabile all’imputato prima della condanna.
  2. Aumento delle pene edittali per i reati di corruzione per l’esercizio della funzione ex art. 318 c.p. e di appropriazione indebita ex art. 646 c.p.
  3. Il reato di millantato credito è abrogato come fattispecie autonoma e la relativa condotta è inserita all’interno del delitto di traffico di influenze illecite ex art. 346 bis c.p.
  4. Prevista una causa di non punibilità per chi collabora con la giustizia, purché vi sia spontanea confessione dell’interessato prima di aver notizia delle indagini e comunque entro 4 mesi dalla commissione del reato.
  5. Diventano perseguibili d’ufficio i reati di corruzione tra privati ex art. 2635 c.c. e istigazione alla corruzione tra privati ex art. 2635 bis c.c.
  6. Aumenta la durata delle sanzioni interdittive a carico delle società ed enti responsabili ex d. lgs. 231/2001 per reati contro la P.a.
  7. Sono modificati gli artt. 9 e 10 del codice penale, con la previsione della possibilità di perseguire i cittadini italiani o stranieri che commettono reati contro la P.a. all’estero, senza necessità di richiesta del Ministro della Giustizia e in assenza di denuncia di parte.
  8. Viene estesa la disciplina delle operazioni di polizia sotto copertura al contrasto di alcuni reati contro la P.a.
  9. Nei procedimenti per reati contro la P.a. viene sempre consentito l’utilizzo delle intercettazioni, anche mediante dispositivi elettronici portatili.
  10. Modifiche all’ordinamento penitenziario.
  11. Impossibilità dei condannati per reati contro la P.a. di accedere ai benefici carcerari e alle misure alternative alla detenzione.
  12. Riforma della disciplina della prescrizione, la cui entrata in vigore è posticipata al 1° gennaio 2020.
  13. Online le donazioni ai partiti politici sopra i 500,00 € e maggior trasparenza anche per le fondazioni.

Il testo di legge completo sul sito della Gazzetta Ufficiale:  http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2019-01-16&atto.codiceRedazionale=18G00170&elenco30giorni=true

0